Home Page » Segreteria » Articolo
home    segreteria    servizi    categorie    documenti    dove siamo    contatti    
Segreteria

Servizi

Sicurezza sul lavoro

Categorie
 Articolo del 30/03/2017 | Segreteria

“Fabbricare il futuro” progetto di ricerca sulla storia e la memoria del lavoro alla Spezia dal 1943 al 1963

“Fabbricare il futuro” progetto di ricerca sulla storia e la memoria del lavoro alla Spezia dal 1943 al 1963Si chiama Fabbricare il futuro il progetto di ricerca sulla storia e la memoria del lavoro alla Spezia dal 1943 al 1963 promosso da Museo Audiovisivo della Resistenza, Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea e SPI-CGIL provinciale, regionale e nazionale.

A presentarlo questa mattina nel corso di una conferenza stampa il sindaco della Spezia Massimo Federici, il Presidente del Museo Audiovisivo della Resistenza Massimo Dadà, il Segretario generale Camera del Lavoro La Spezia Matteo Bellegoni, Patrizia Vistori della Segreteria SPI CGIL Liguria e la Segretaria SPI CGIL della Spezia Carla Mastrantonio.

“Abbiamo accolto da subito con grande favore – ha dichiarato il sindaco della Spezia Massimo Federici – questo progetto di ricerca diventandone partner e patrocinatori. Si tratta di una bella narrazione collettiva di un patrimonio storico che ha un valore che va ben oltre i confini locali. Un racconto capace di trasmettere una parte così importante della nostra storia, andando a ricercare non solo documenti, ma le voci di coloro che ne sono stati protagonisti, delle donne e degli uomini del movimento operaio spezzino che ancora oggi possono raccontare, soprattutto ai più giovani, le lotte operaie contro le discriminazioni e per i diritti che rappresentano un tratto fondativo della nostra identità di città democratica e antifascista.”

"Spezia – ha detto Matteo Bellegoni, Segretario Camera del Lavoro della Spezia - rappresenta un caso storico, con un movimento operaio che ha contribuito in modo fondamentale alla Resistenza. Un grande laboratorio politico e sindacale che ha gettato la base anche per conquiste come lo Statuto dei Lavoratori. La Cgil è un sindacato che accetta la sfida del cambiamento ma non rinuncia alle sue radici."
"Con questo progetto – ha concluso Carla Mastrantonio, Segretaria provinciale Spi Cgil - vogliamo preservare e diffondere la memoria delle lotte del mondo del lavoro che hanno dato un contributo fondamentale alla crescita ed alla coesione sociale della città e del Paese. Non è un progetto nostalgico, ma un progetto aperto al futuro e alle nuove generazioni."

Fabbricare il futuro ripercorre i momenti salienti dell'evoluzione del mondo del lavoro spezzino, dall'occupazione tedesca del 1943-1945 ai primi anni Sessanta: gli scioperi del 1944 e la Resistenza operaia, le elezioni del 1948 e l'attentato a Togliatti, l'occupazione degli stabilimenti OTO 1950-51 e le discriminazioni politiche in Arsenale, i mutamenti economici e politici alla Spezia tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60. Una storia densa fondativa della nostra storia democratica di cui la città deve conservare la memoria.

Negli ultimi mesi, con la collaborazione dello SPI-CGIL provinciale, si è ormai completata la prima fase del progetto basata sulla raccolta delle video interviste. Sono state registrate 12 testimonianze di lavoratrici e lavoratori delle principali realtà produttive del territorio spezzino, relative al periodo storico 1943 – 1963 oggetto della ricerca, in particolare Arsenale, OTO Melara, Cantieri del Muggiano, Termomeccanica, Ceramica Vaccari e Pertusola. E’ stato inoltre raccolto materiale fotografico, utile per il completamento dell'audiovisivo, ed è in corso la catalogazione delle fonti orali già in possesso del Museo, dell'Istituto spezzino, dell'Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell'età contemporanea di Genova e di altri enti e istituzioni.

La registrazione delle interviste è stata curata da Maurizio Fiorillo e dall'équipe di Archivi della Resistenza, dotata di grande esperienza nella raccolta e nell'utilizzo di fonti orali, con la collaborazione di Luigi Pellegrino della SPI-CGIL della Spezia.

Per la raccolta delle fonti scritte è stato esaminato l'archivio della Camera del Lavoro e parte della documentazione della Prefettura riguardante il mondo produttivo, conservata presso l'Archivio di Stato della Spezia. Per il completamento del progetto è prevista l'analisi degli archivi disponibili delle principali aziende locali, dell'Archivio Storico della CGIL e dell'Archivio Storico IRI di Roma.

Il progetto, supervisionato da un apposito Comitato Scientifico presieduto dallo storico Paolo Pezzino, è quindi incentrato sia sulle fonti orali, sia sulle fonti documentarie, più tradizionali, e avrà come risultato la pubblicazione di un volume e di un audiovisivo, che potranno rappresentare una pietra miliare e allo stesso tempo un lavoro, di assoluta novità, per quanto riguarda il tema della Resistenza, nelle fabbriche, e più in generale sul mondo del lavoro e sulle rivendicazioni sindacali nell’immediato dopoguerra.



Condividi questo articolo:

Share

Cerca nel sito

Newsletter

Webmail: accedi

Canale Video CgilSP


Radio Articolo 1

Web Radio


Media

Link CGIL

Link utili
 Copyright © 2017 CGIL La Spezia www.cgillaspezia.it - Via Bologna, 9 Tel. 0187.547111 Fax 0187.516799 - P.Iva 80007470117
 Design by Stefano Sinesi web marketing & Seo